Navigare Facile

Informazioni Turistiche su Gabicce Monte

Turismo a Gabicce Monte

La storia di Gabicce Monte è strettamente legata ad una comunità che risiedeva intorno alla Chiesa di Sant'Ermete intorno al 909, epoca nella quale il borgo era celebre per la presenza del suo Castello di cui oggi purtroppo non vi è traccia, eccetto alcuni documenti risalenti al 998, nei quali Gabicce Monte era chiamata "Castellum Ligabitii".

Successivamente, come accadde per i paesi confinanti, anche il dominio di Gabicce Monte passò alla Chiesa di Ravenna e al Comune di Rimini che in quei tempi era in lotta con i Malatesta di Pesaro, i Montefeltro, gli Sforza, i Della Rovere e lo Stato Pontificio.

Oggi Gabicce Monte è davvero un luogo che merita di essere visitato, non solo per il suo panorama ma anche la posizione strategica in cui si trova tra la Romagna e le Marche, due regioni che offrono infiniti divertimenti per i turisti.

Ad esempio chi desidera praticare attività sportiva può seguire i bellissimi percorsi ciclabili e le stradine che attraversano il Parco San Bartolo per fare trekking o semplicemente per passeggiare.

Attraverso il sentiero del Coppo è possibile arrivare direttamente al mare, passando tra una varia vegetazione, e lungo questo percorso si incontra la Fonte del Coppo, famosa per le proprietà ed i benefici attribuiti alle sue acque.

Nella zona di Vallugola vicino a Gabicce Monte è poi possibile scorgere delle pietre, ovvero i resti secondo la leggenda che indicherebbero essere quelli di una città sommersa.

Infine sempre a Vallugola si può notare l'antico porto che oggi viene usato per le imbarcazioni tustiche, al cui costruzione risalirebbe all'epoca romana.

 

 

Dove